Il sorpasso


Commedia, 108'

Con Vittorio Gassman, Jean Louis Trintignant, Catherine Spaak, Claudio Gora.

Regia:Dino Risi (1962)

Un vero film di culto per intere generazioni e insieme la commedia all'italiana più amara sull'Italia del benessere e della ricchezza facile. Il tutto attraverso il viaggio della coppia Gassman-Trintignant a bordo della mitica Aurelia spider, in corsa verso la Versilia, fino al tragico sorpasso finale...
Da una zuppa di pesce a un piatto di lasagne col pesto, si consuma in un lampo, anche a tavola, la corsa spavalda e maleducata del trentaseienne Bruno Cortona, un
Gassman consacrato al grande successo popolare in un ruolo che era stato scritto, in realtà, per Alberto Sordi.
A proposito di tavola e "buone maniere", la cafonaggine del protagonista si esprime al meglio al momento del dessert: Bruno ingurgita direttamente dal piatto, senza la mediazione del cucchiaino, il créme caramel che gli viene servito...

Lasagne al pesto


400gr. di pasta per lasagne, 100gr. di burro, 100gr. di parmigiano grattugiato.
Per il pesto: due mazzetti di basilico fresco, olio d'oliva, aglio, 2 cucchiai di pecorino grattugiato, 100gr. di parmigiano grattugiato, 50gr. di pinoli sgusciati, sale.
Per la besciamella: 100gr. di farina, 100gr. di burro, 1/2 litro di latte, un pizzico di sale.

Preparare il pesto mettendo nel frullatore il basilico ben lavato e privato delle parti più dure con olio abbondante, i pinoli, una presa di sale, l'aglio e il formaggio grattugiato.
L'impasto dev'essere cremoso e profumato.
Preparare la besciamella: squagliare il burro in un pentolino, aggiungere la farina quindi, via dal gas, il latte caldo. Far addensare a fuoco lentissimo mescolando lentamente con il cucchiaio di legno per circa un quarto d'ora.
Lessare al dente la pasta stendendola su un piano in modo da non far attaccare i fogli. Sistemare quindi in una pirofila gli strati di pasta ben conditi da pesto amalgamato con un po' di besciamella. Coprire con uno strato più abbondante di condimento, una spolverata di parmigiano e far dorare al forno (180°) per qualche minuto.

 


Seguici anche su:

Documento senza titolo